languageswitcher

Contatti top

Martedì, 25 Giugno 2019 07:20
Via Župančič 39, 6000 Koper - Capodistria | tel: +386 (0)5 627 92 90 | fax: +386 (0)5 627 92 91

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Un cookie è un breve testo inviato al tuo browser da un sito web visitato. Consente al sito di memorizzare informazioni sulla tua visita, come la tua lingua preferita e altre impostazioni. Ciò può facilitare la tua visita successiva e aumentare l'utilità del sito a tuo favore. I cookie svolgono un ruolo importante. Senza di essi, l'utilizzo del Web sarebbe un'esperienza molto più frustrante.

I cookie vengono utilizzati per vari scopi. Li utilizziamo, ad esempio, per memorizzare le tue preferenze per SafeSearch, per rendere più pertinenti gli annunci che visualizzi, per contare il numero di visitatori che riceviamo su una pagina, per aiutarti a registrarti ai nostri servizi e per proteggere i tuoi dati.

Quinto Numero
INforma
Quinto Numero

Anno
Ottobre 2018
 

Numero 41
La Città
Numero 41

Anno 20
Gennaio 2016
 

Altre Notizie

HAPPY FEET: I ruggenti anni Venti - Spettacolo di fine anno archiviato 
Lunedì, 23 dicembre alle ore 20.00 Teatro di Capodistria Spettacolo musicale di Fine Anno  HAPPY FEET: I ruggenti anni Venti

Spettacolo di fine anno 2013Spettacolo di fine anno 2013Regia dello spettacolo: Marco Artusi

Musiche: Trieste Early Jazz Orchestra diretta da Livio Laurenti

Attori:

Marco Artusi, Martina Gamboz, Alma Glumac, Marsell Marinšek, Miriam Monica, Janko Petrovec, Mirko Soldano

Ballerini:

Giovanni Panasiti, Samantha Benedetti, Davide Brullo, Clarissa Benedetti (Club Diamante F.V.G.), Matteo Lopiccolo (Toc Toc Trieste) 

 

Spettacolo di fine anno 2013Spettacolo di fine anno 2013Nell'anno che ha consacrato sul grande schermo l'epopea del Grande Gatsby, lo spettacolo ripropone i ritmi briosi dell'early jazz e le movenze sbarazzine del charleston. Le mode, il costume, gli atteggiamenti  moderni e anticonformisti del periodo vengono celebrati in scena per dar corpo a quel grande sogno americano che ha segnato prima della grande crisi un'epoca di euforia generalizzata, elevando trasgressione e divertimento a stile di vita.

La produzione di quest’anno, a carattere tematico, così come nelle edizioni precedenti, prende lo spunto dal rinnovato interesse per il classico letterario “Il grande Gatsby” di F.S. Fitzgerald e il grande successo della sua trasposizione cinematografica. Le note tematiche vengono filtrate in questa particolare interpretazione con un accento amaro, attraverso il prisma delle vicende e della sensibilità dei migranti italiani delle nostre terre, calati nella realtà americana in un periodo di particolare richiamo economico.

La parte musicale dello spettacolo è eseguita della Trieste Early Jazz Orchestra, formazione che ha riscontrato buon successo di critica e che raccoglie diversi strumentisti della scena triestina, alcuni affermati anche in ambito jazzistico allargato. Votata al recupero filologico del repertorio delle proto-big band che hanno animato la scena musicale d'oltreoceano nel passaggio dal ragtime allo swing degli anni '30, la TEJO orchestra da corpo nell'occasione alla colonna sonora dei ruggenti anni '20 del secolo scorso, dove blues, ballads e ritmi sincopati si intrecciano per riportare l'ascoltatore alle atmosfere del Cotton Club.

Su alcuni brani dell'orchestra si inseriscono provetti ballerini provenienti dalle scuole di danza di Trieste, aggiungendo ulteriore presenza scenica su alcuni brani del repertorio con l'esibizione nei balli in voga nel periodo: jive, quickstep, tip-tap, charleston...

Lo spettacolo intercala momenti musicali con inserti teatrali, che vedono la partecipazione di attori provenienti dall’Italia e dalla Slovenia, tra cui artisti della Comunità Nazionale Italiana che vive in Slovenia e Croazia. Una dimostrazione, così come nelle passate edizioni, che enti, associazioni ed artisti di diversa estrazione e formazione provenienti dal Friuli Venezia Giulia, Slovenia e Istroquarnerino possono confrontarsi e dialogare con successo sulla scena in produzioni di questo tipo, che preludono a possibili sviluppi nella cooperazione frontaliera in campo artistico. Trieste Early Jazz OrchestraTrieste Early Jazz Orchestra

Lo spettacolo viene organizzato dalla Comunità degli Italiani di Capodistria in collaborazione con Radio Capodistria, con il contributo locale del Comune Città di Capodistria e del Ministero per la cultura della Slovenia per il tramite della Comunità autogestita della nazionalità italiana di Capodistria, e con il finanziamento del Ministero degli Affari Esteri Italiano per il tramite dell’Unione Italiana in applicazione della Legge N. 73/01 e 193/04.