languageswitcher

Contatti top

Martedì, 22 Ottobre 2019 01:10
Via Župančič 39, 6000 Koper - Capodistria | tel: +386 (0)5 627 92 90 | fax: +386 (0)5 627 92 91

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Un cookie è un breve testo inviato al tuo browser da un sito web visitato. Consente al sito di memorizzare informazioni sulla tua visita, come la tua lingua preferita e altre impostazioni. Ciò può facilitare la tua visita successiva e aumentare l'utilità del sito a tuo favore. I cookie svolgono un ruolo importante. Senza di essi, l'utilizzo del Web sarebbe un'esperienza molto più frustrante.

I cookie vengono utilizzati per vari scopi. Li utilizziamo, ad esempio, per memorizzare le tue preferenze per SafeSearch, per rendere più pertinenti gli annunci che visualizzi, per contare il numero di visitatori che riceviamo su una pagina, per aiutarti a registrarti ai nostri servizi e per proteggere i tuoi dati.

Quinto Numero
INforma
Quinto Numero

Anno
Ottobre 2018
 

Numero 41
La Città
Numero 41

Anno 20
Gennaio 2016
 

Altre Notizie

Nuova verifica sulla costruzione della nuova scuola italiana
Incontro di verifica, martedì 19 giugno 2018, al Comune Città di Capodistria per la costruenda nuova scuola italiana nel centro storico di Capodistria.

Nuova scuola italiana di CapodistriaNuova scuola italiana di Capodistria Accanto ai funzionari del Comune, Viljan Tončič responsabile del Servizio autonomo investimenti e quello dell'Ufficio affari sociali e sviluppo, Timotej Pirjevec, erano presenti all'incontro il vice-sindaco, Alberto Scheriani, il Presidente della Comunità Autogestita della Nazionalità di Capodistria, Fulvio Richter, il direttore responsabile degli investimenti del Ministero per l'istruzione, la scienza e lo sport, Iztok Žigon, la responsabile del settore per gli investimenti delle infrastrutture prescolari e scolastiche, Mira Koren-Mlačnik e Janez Čač esperto per le attrezzature informatiche. All'ordine del giorno lo stato di avanzamento dei lavori di ristrutturazione dell'edificio che ospitava la scuola media tecnica slovena e che a lavori ultimati sarà pronto ad accogliere le classi dalla prima alla quinta dell'elementare capodistriana "Pier Paolo Vergerio il Vecchio", nonché due sezioni dei bambini prescolari dell'asilo "Delfino blu". Nell'occasione è stato sottolineato che i lavori stanno rispettando la tabella di marcia prefissata, che fino a questo momento non sono state riscontrate anomalie di sorta e che quindi con buona approssimazione si può affermare che la costruzione sarà ultimata entro agosto. Seguirà l’istallazione degli arredi, il collaudo tecnico e, il primo settembre, la consegna ai giovani fruitori dell’asilo e della scuola italiane. La progettazione ha tenuto naturalmente in considerazione la natura di bene culturale dell'antico edificio gotico, Palazzo Sabini-Grisoni. Essendo tutelato come monumento cittadino, saranno mantenuti è restaurati i profili, i cornicioni, le ornature orizzontali sulla facciata gotica, gli stemmi in pietra e le cornici degli infissi.

Nuova scuola italiana di CapodistriaNuova scuola italiana di CapodistriaCome rilevato nell’incontro esistono ancora determinate difficoltà per quanto riguarda l’uso della palestra. L’impianto infatti sarà a disposizione della scuola ma anche dell’Università del litorale quale proprietaria dell’altra ala dell’ex scuola tecnica. L’Università incontra infatti alcune difficoltà per quanto riguarda il restauro dello stabile e della palestra stessa. Si cercherà di risolverle, anche con l’aiuto del Ministero e del Comune tramite incontri con i vertici dell’Università, per non privare gli alunni di un’infrastruttura così importante.

Nell’occasione il vice-sindaco Scheriani ha posto il quesito sull’ulteriore passo che il ministero deve compiere per il restauro definitivo anche della sede storica delle istituzioni scolastiche italiane di Capodistria, il Collegio dei Nobili che ospita la scuola elementare “Pier Paolo Vergerio il Vecchio” ed il ginnasio “Gian Rinaldo Carli”. Da parte del ministero è stato ribadito che l’anno prossimo dovrà essere portata a compimento la documentazione e la progettazione mentre i lavori potrebbero partire nel 2020 in armonia con una tempistica ancora da definire. Da rilevare infatti che esiste già un progetto di massima stilato dopo i sopralluoghi da parte degli esperti che hanno identificate le linee guida dell’intervento sull’antico Nuova scuola italiana di CapodistriaNuova scuola italiana di Capodistriapalazzo che ospita istituti scolastici da quattro secoli.