languageswitcher

Contatti top

Mercoledì, 22 Maggio 2019 19:53
Via Župančič 39, 6000 Koper - Capodistria | tel: +386 (0)5 627 92 90 | fax: +386 (0)5 627 92 91

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Un cookie è un breve testo inviato al tuo browser da un sito web visitato. Consente al sito di memorizzare informazioni sulla tua visita, come la tua lingua preferita e altre impostazioni. Ciò può facilitare la tua visita successiva e aumentare l'utilità del sito a tuo favore. I cookie svolgono un ruolo importante. Senza di essi, l'utilizzo del Web sarebbe un'esperienza molto più frustrante.

I cookie vengono utilizzati per vari scopi. Li utilizziamo, ad esempio, per memorizzare le tue preferenze per SafeSearch, per rendere più pertinenti gli annunci che visualizzi, per contare il numero di visitatori che riceviamo su una pagina, per aiutarti a registrarti ai nostri servizi e per proteggere i tuoi dati.

Quinto Numero
INforma
Quinto Numero

Anno
Ottobre 2018
 

Numero 41
La Città
Numero 41

Anno 20
Gennaio 2016
 

Altre Notizie

LE LETTERE DI RITA: quando la Scienza incontra il Cuore
La Comunità degli Italiani di Crevatini invita tutti gli interessati allo spettacolo teatrale " LE LETTERE DI RITA: quando la Scienza incontra il Cuore"   il 10 maggio 2019 alle ore 19.00 presso la Casa di Cultura di Crevatini.

LE LETTERE DI RITA: quando la Scienza incontra il CuoreLE LETTERE DI RITA: quando la Scienza incontra il Cuore"Le lettere di Rita” è un racconto teatrale per voce, immagine e musica che si muove con il tempo del ricordo, ripescando emozioni, pensieri, pennellate di sottile ironia e profondissime riflessioni sulla vita, palpiti di una giovane donna che decide il suo destino in un’epoca storica in cui questa libertà non era affatto ovvia. La vita della grande scienziata che, pur segnata da momenti tragici come la guerra, le leggi razziali e le grandi difficoltà per procedere nella ricerca scientifica, è sempre stata accompagnata da allegria, umorismo e prontezza di spirito. Un suggestivo intreccio teatrale di lettere scritte dall’America all’amatissima sorella Paola e alla madre che tanto amava, porta al pubblico il ritratto di una donna di trascinante vitalità, palpitante umanità ed energica giovinezza.  Ne emerge così il profilo meno conosciuto della nota scienziata, un grande esempio di determinazione e grande umanità.

Adattamento e regia: Michela Cembran

Musica: Carlo Moser

Durata dello spettacolo 50’ circa