languageswitcher

Contatti top

Martedì, 25 Giugno 2019 08:24
Via Župančič 39, 6000 Koper - Capodistria | tel: +386 (0)5 627 92 90 | fax: +386 (0)5 627 92 91

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Un cookie è un breve testo inviato al tuo browser da un sito web visitato. Consente al sito di memorizzare informazioni sulla tua visita, come la tua lingua preferita e altre impostazioni. Ciò può facilitare la tua visita successiva e aumentare l'utilità del sito a tuo favore. I cookie svolgono un ruolo importante. Senza di essi, l'utilizzo del Web sarebbe un'esperienza molto più frustrante.

I cookie vengono utilizzati per vari scopi. Li utilizziamo, ad esempio, per memorizzare le tue preferenze per SafeSearch, per rendere più pertinenti gli annunci che visualizzi, per contare il numero di visitatori che riceviamo su una pagina, per aiutarti a registrarti ai nostri servizi e per proteggere i tuoi dati.

Quinto Numero
INforma
Quinto Numero

Anno
Ottobre 2018
 

Numero 41
La Città
Numero 41

Anno 20
Gennaio 2016
 

Altre Notizie

Presentazione libro: Donne in lotta
Il Salotto del libro italiano e l’Associazione POEM di Capodistria hanno il piacere di invitare tutti gli interessati alla presentazione del libro "Donne in lotta" giovedì 13 giugno 2019 alle ore 18.30 presso il "Salotto del Libro Italiano".

Donne in lottaDonne in lotta

Interverrà l’autrice dott.ssa Maria Cristina Da Col assieme alle scrittrici Isabella Flego e Gabriella Pison.

Si tratta di quattro racconti brevi per non dimenticare: questa è l’essenza di ciò che alcune testimoni ancora in vita consegnano alla narratrice. Le vicende si svolgono durante il Ventennio e alla fine della Seconda Guerra Mondiale, in un difficile territorio di confine: il Friuli-Venezia-Giulia. Le protagoniste sono donne coraggiose, ferite dagli eventi, ma non vinte. Ciò che le accomuna sono la forza interiore, la dignità e la grande passione.

E a distanza di più di settanta anni ancora hanno la capacità di commuoverci.