languageswitcher

Contatti top

Domenica, 21 Luglio 2019 12:41
Via Župančič 39, 6000 Koper - Capodistria | tel: +386 (0)5 627 92 90 | fax: +386 (0)5 627 92 91

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Un cookie è un breve testo inviato al tuo browser da un sito web visitato. Consente al sito di memorizzare informazioni sulla tua visita, come la tua lingua preferita e altre impostazioni. Ciò può facilitare la tua visita successiva e aumentare l'utilità del sito a tuo favore. I cookie svolgono un ruolo importante. Senza di essi, l'utilizzo del Web sarebbe un'esperienza molto più frustrante.

I cookie vengono utilizzati per vari scopi. Li utilizziamo, ad esempio, per memorizzare le tue preferenze per SafeSearch, per rendere più pertinenti gli annunci che visualizzi, per contare il numero di visitatori che riceviamo su una pagina, per aiutarti a registrarti ai nostri servizi e per proteggere i tuoi dati.

Quinto Numero
INforma
Quinto Numero

Anno
Ottobre 2018
 

Numero 41
La Città
Numero 41

Anno 20
Gennaio 2016
 

Altre Notizie

Folkest Capodistria 2019 sta per partire
Ci siamo, Folkest 2019, international folk festival sta per approdare a Capodistria

 

Chiusa la parentesi Friulana, che quest'anno ha sconfinato anche in Veneto, con il concerto Peace&Love di Udine con l'inossidabile duo Shapiro-Vandelli, il Folkest arriva la settimana prossima per la ventisettesima volta a Capodistria. Per la cronaca ricorderemo che la chiusura definitiva dell'edizione 2019 avverrà, sempre a Udine, il 22 luglio con il concerto della cantautrice canadese Loreena McKennitt.

Drago Mislej - MEFDrago Mislej - MEFMartedì 16 luglio, nel giardino di Palazzo Gravisi-Buttorai, si esibirà Drago Mislej MEF. Giornalista, musicista, cantante, promoter e organizzatore, MEF viene da molti considerato il migliore autore di testi per canzoni della Slovenia. Fino ad oggi ne ha firmate oltre 400 e sono state interpretate da tutti i migliori cantanti e gruppi sloveni dai Prizma ai Kameleoni ai Faraoni, da Tinkara Kovač a Tulio Furlanič a Danilo Kocjančič. Di sé stesso più che autore o poeta ama definirsi cantastorie. Attivo, quale musicista, fin dagli anni ottanta con un gruppo che fece storia i “Deseti brat” si presenta oggi con un altro dei suoi gruppi storici, il “Mef in NOB”. Al Folkest presenterà per la prima volta la sua ultima fatica discografica.

IrdorathIrdorathVenerdì 19 luglio, in Piazza Carpaccio, sarà la volta del gruppo Irdorath proveniente dalla Bielorussia. Vladimir and Nadezhda si incontrarono da poveri studenti, con in testa l’idea di creare una musica senza confini di generi, con varie influenze, dove l’idea della fantasy fosse il nucleo. E il primo nucleo strumentale furono proprio le loro due cornamuse. Il gruppo si è pian piano allargato fino all’attuale formazione che offre uno spettacolo che, dopo aver abbandonato la linea medievalista, punta oggi a uno stile personale molto originale.

A chiudere il trittico capodistriano, sabato 20 luglio sempre nella suggestiva Piazza Carpaccio, sarà la PFM. La Premiata Forneria Marconi (nota anche come PFM) è un gruppo musicale rock progressivo italiano che ha avuto grande popolarità, sia in Italia sia a livello internazionale (nel Regno Unito, in America e in Giappone).

Tra i gruppi italiani rock progressivo degli anni settanta (Banco del Mutuo Soccorso, Stormy Six, Osanna, Pooh, Acqua Fragile, The Trip, Goblin, Area, Perigeo, Le Orme, Opus Avantra, New Trolls), la PFM è stata l'unica a ottenere successo fuori dai confini nazionali. All'epoca fu tra i pochi complessi italiani a entrare nella classifica degli album nella celebre rivista PFM - Premiata Forneria MarconiPFM - Premiata Forneria Marconistatunitense Billboard.

È musicalmente imparentata con band come i Genesis, la parte progressive dei Pink Floyd o i primi King Crimson e Gentle Giant. Inoltre ha saputo evolvere il proprio stile anche nei decenni successivi grazie anche alle notevoli doti tecniche dei suoi componenti.  

 

Come sempre i concerti di Folkest a Capodistria sono finanziati dalla Comunità Autogestita della Nazionalità Italiana di Capodistria, dal Comune Città di Capodistria e dal Ministero della cultura della Repubblica di Slovenia.