Le CAN del Capodistriano celebrano la Giornata del ricordo
Per la prima volta la Comunità Autogestita Costiera della Nazionalità Italiana insieme alle CAN comunali di Ancarano, Capodistria, Isola e Pirano, hanno reso omaggio al Giorno del ricordo e con una riunione congiunta a Isola hanno voluto ricordare il dramma dell’esodo e delle foibe.
  • Stampa

Giornata del ricordo 2020Giornata del ricordo 2020

È una tragedia, ha detto in apertura il Presidente della CAN Costiera, Alberto Scheriani, che non investe solo gli esuli ma anche i rimasti e per questo - ha sottolineato - abbiamo voluto celebrarla con una seduta dedicata a ripercorrere la storia di questi tragici eventi.

“Io spero che qualcuno segua questa nostra iniziativa anche in Slovenia”, ha detto ancora Scheriani, “e che in tal modo si possa finalmente rendere omaggio a tutti coloro che hanno vissuto su questo territorio, sia che abbiano deciso di partire o di rimanere. Anche questi ultimi hanno dovuto subire profonde lacerazioni ma hanno continuato a lavorare per decenni nell'interesse della Comunità Nazionale Italiana e di conseguenza per il bene di tutti”.

È una giornata, ha affermato lo storico Kristjan Knez, aprendo il suo intervento, che, come questo mio contributo, non vuole essere contro nessuno. Ho voluto semplicemente tracciare un confine tra storia e memoria, per evidenziare anche l’uso fazioso che spesso viene fatto da una e dall’altra parte su queste vicende.

Giornata del ricordo 2020Giornata del ricordo 2020

 

Cliccando su questo LINK potrete leggere l’intervento integrale di Kristian Knez