languageswitcher

Contatti top

Lunedì, 28 Settembre 2020 12:51
Via Župančič 39, 6000 Koper - Capodistria | tel: +386 (0)5 627 92 90 | fax: +386 (0)5 627 92 91

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Un cookie è un breve testo inviato al tuo browser da un sito web visitato. Consente al sito di memorizzare informazioni sulla tua visita, come la tua lingua preferita e altre impostazioni. Ciò può facilitare la tua visita successiva e aumentare l'utilità del sito a tuo favore. I cookie svolgono un ruolo importante. Senza di essi, l'utilizzo del Web sarebbe un'esperienza molto più frustrante.

I cookie vengono utilizzati per vari scopi. Li utilizziamo, ad esempio, per memorizzare le tue preferenze per SafeSearch, per rendere più pertinenti gli annunci che visualizzi, per contare il numero di visitatori che riceviamo su una pagina, per aiutarti a registrarti ai nostri servizi e per proteggere i tuoi dati.

Sesto Numero
INforma
Sesto Numero

Anno
Dicembre 2019
 

Numero 41
La Città
Numero 41

Anno 20
Gennaio 2016
 

Altre Notizie

JEFF 2020 - Concerto di chiusura
JEFF 2020 – concerto di chiusura 10 settembre 2020 alle ore 20.30 Sala eventi e cerimonie S. Francesco d’Assisi, Capodistria

La grande musica nel cinemaLa grande musica nel cinemaIl Festival di musica Jazz, Etno e Funky, chiude l’edizione 2020 con una serata dedicata alla grande musica dei compositori italiani Nino Rota (1911-1979) ed Ennio Morricone (1928-2020), i quali hanno lasciato un segno inconfondibile nella storia del cinema. Nel corso del concerto con le più belle musiche e le più famose colonne sonore scritte dai premi Oscar Nino Rota ed Ennio Morricone, verranno proiettate le immagini dei film più celebri da loro musicati.

Il concerto si terrà presso la Sala eventi e cerimonie di S. Francesco d’Assisi a Capodistria, con inizio alle ore 20.30.

Prima ad esibirsi sul palco sarà un gruppo ridotto della 1000 Streets' Orchestra di Trieste, con il suo personale omaggio al Maestro Ennio Morricone, messo in scena al Teatro Miela di Trieste, in collaborazione con La Cappella Underground, a brevissima distanza dalla scomparsa del compositore, avvenuta nel luglio del 2020.    

Nella seconda parte del concerto la BandaStorta, ensemble di fiati altoatesina, proporrà i suoi arrangiamenti scanzonati di celebri brani tratti dai film felliniani in ricorrenza del centesimo anniversario della nascita del grande regista riminese,  riservando grande spazio alle composizioni di Nino Rota.

L’edizione annuale del festival JEFF è stata organizzata dal Club degli studenti del comune di Capodistria e dalla Comunità degli Italiani di Capodistria nell’ambito del programma culturale della Comunità Autogestita Costiera della Nazionalità Italiana, per il tramite della Comunità autogestita della nazionalità italiana di Capodistria, con il sostegno finanziario del Comune Città di Capodistria e del Ministero per la cultura della Repubblica di Slovenia. 

 

1000 Streets' Orchestra

Il Maestro, un omaggio a Ennio Morricone

 

Ennio MorriconeEnnio MorriconeLa recente scomparsa di Ennio Morricone, musicista geniale e allo stesso tempo colto, raffinato e popolare, ha colpito tutti.
Il Maestro ha lasciato un’impronta profonda nella storia musicale degli ultimi settant’anni. Ci ha fatto sognare, emozionare, riflettere, componendo brani memorabili che rimarranno per sempre nella storia della musica e del cinema.
Non sono molti gli artisti che con la loro opera sono riusciti ad affascinare i pubblici più diversi e pochissimi i musicisti che hanno saputo cimentarsi in così tanti generi lasciando un segno inconfondibile in ogni loro composizione, ed Ennio Morricone è stato indubbiamente uno di questi.

Nel corso del concerto-omaggio con le più belle musiche e le più famose colonne sonore scritte dal premio Oscar Ennio Morricone verranno proiettate le immagini dei film più celebri da lui musicati: C'era Una Volta il West (Sergio Leone, 1968 ), La Leggenda del Pianista sull'Oceano (Giuseppe Tornatore, 1998), Il Buono, Il Brutto e Il Cattivo (Sergio Leone, 1966), Per un Pugno di Dollari (Sergio Leone, 1964 ), Nuovo Cinema Paradiso (Giuseppe Tornatore, 1988).

Un gruppo ridotto della 1000 Streets’ Orchestra riprenderà in un intimo ricordo le melodie scritte per grande orchestra sinfonica e arrangiate per questa formazione da Riccardo Pitacco. Il tutto corredato dalle proiezioni nel montaggio de La Cappella Underground di Trieste che riproporrà le immagini più suggestive degli indimenticabili capolavori della settima arte divenuti ormai patrimonio della memoria collettiva anche grazie alle stupende colonne sonore di Morricone.Fellini - La dolce vitaFellini - La dolce vita

 

THE 1000 STREETS’ ORCHESTRA
Denis Zupin – percussioni
Massimo Favento – violoncello
Gabriele Cancelli – tromba
Alessandro Scolz – pianoforte
Eleonora Lana –  voce

Matteo Cernuta – voce narrante

 

BANDASTORTA

Sognando Fellini

 

Banda Storta nasce da menti eclettiche che trovano il loro equilibrio negli arrangiamenti di brani dal sapere e sapore circense.

Con il programma “Sognando Fellini” il gruppo rende omaggio al grande Maestro nel centesimo anniversario della nascita.

La banda propone alcune fra le più celebri pagine musicali scritte per i suoi film, brani dell’epoca e composizioni originali, attraverso le magiche atmosfere create appositamente in un “improbabile circo Felliniano”.

Il progetto musicale "Sognando Fellini" è un vero e proprio show sorretto da una raffinata scelta musicale e gag incalzanti che trasportando gli spettatori nelle atmosfere surreali create dal regista riminese, tra visioni oniriche, personaggi caricaturali e rievocazioni nostalgiche della vita di provincia.

Tornatore - Nuovo cinema ParadisoTornatore - Nuovo cinema ParadisoLo spettacolo si fonda sulle musiche dei film felliniani composte dal compositore Nino Rota. Si può quindi affermare che banda Storta rende omaggio ai due grandi artisti immergendosi nelle atmosfere del circo, inteso come metafora della vita, così ricorrente nelle tematiche del regista riminese. Si presenteranno infatti sul palco vestiti da inservienti del circo, ovvero quegli artisti che, divenuti vecchi per acrobazie e clownerie, vengono destinati a fare "cose umili” come i suonatori.

BandaStorta eseguirà musiche originali, ma anche sue composizioni quali "I cinque musicisti", scritta da Fiorenzo Zeni e ispirata alle melodie del film "I vitelloni" del 1953; "La strada nuova", scritta dal trombettista Emiliano Tamanini, che partendo dal famoso solo della tromba ne "La Strada" di Rota dell’omonimo film del 1954, si sviluppa in un inedito percorso musicale dalle atmosfere jazz-waltz e una composizione scritta da Demetrio Bonvecchio, intitolata "Felliniana", ispirata alle atmosfere infantili vissute da Federico scorrazzando nella campagne della casa dei nonni a Gambettola.

 

BANDASTORTA

Davide Salata – sax soprano

Emiliano Tamanini – tromba

Fabrizio Carlin – trombone

Giorgio Beberi – sax baritono

Filippo Tonini – batteria e percussioni