Affisse nuove tabelle con gli odonimi di Capodistria
Venerdì 19 marzo 2021 è stata un’altra importante data per quanto riguarda il recupero della memoria storica della città di Capodistria.
  • Stampa


Calle dei TaccoCalle dei Tacco

Abbiamo assistito infatti alla posa in opera di un secondo lotto di targhe toponomastiche con le antiche denominazioni di vie e piazze del centro, che si aggiungono alle tabelle con i nomi attualmente in uso.

Abbiamo così riscoperto calle degli Ebrei, calle chiusa San Cristoforo, calle chiusa del Prefetto, calle chiusa del Caffè, calle degli Ebrei ed altre denominazioni che ben pochi ricordano ancora e non solamente fra le giovani generazioni.

Sono stati così restituiti i nomi alle traverse della Calegaria - la via principale del centro - da tempo prive di una titolazione ufficiale propria. È continuata in tal modo l'operazione di recupero degli odonimi storici portata avanti dalla Commissione per la toponomastica del Comune, diretta dal connazionale Damian Fisher, sulla scorta dello stradario del 1905, la cosiddetta "lista Martissa". Un primo lotto di targhe era stato posizionato tra il 2017 ed il 2018.

Piazza del DuomoPiazza del DuomoDopo più di tre anni è stata anche ricollocata la targa con l'antica denominazione di piazza Tito, ossia "Piazza del Duomo". La prima tabella a venir affissa sotto a quella ufficiale, era stata infatti subito trafugata da ignoti.

Ora siamo in attesa della terza fase di questo progetto importante per l'identità della città, peraltro già avviata, che prevede il posizionamento di un'ulteriore ventina di targhe recanti gli odonimi storici e laddove presenti anche le denominazioni dialettali: interesseranno vie principali e rive cittadine.

Calle chiusa BarbabiancaCalle chiusa Barbabianca