languageswitcher

Contatti top

Sabato, 27 Novembre 2021 06:35
Via Župančič 39, 6000 Koper - Capodistria | tel: +386 (0)5 627 92 90 | fax: +386 (0)5 627 92 91

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Un cookie è un breve testo inviato al tuo browser da un sito web visitato. Consente al sito di memorizzare informazioni sulla tua visita, come la tua lingua preferita e altre impostazioni. Ciò può facilitare la tua visita successiva e aumentare l'utilità del sito a tuo favore. I cookie svolgono un ruolo importante. Senza di essi, l'utilizzo del Web sarebbe un'esperienza molto più frustrante.

I cookie vengono utilizzati per vari scopi. Li utilizziamo, ad esempio, per memorizzare le tue preferenze per SafeSearch, per rendere più pertinenti gli annunci che visualizzi, per contare il numero di visitatori che riceviamo su una pagina, per aiutarti a registrarti ai nostri servizi e per proteggere i tuoi dati.

Settimo Numero
InForma
Settimo Numero

Anno 7
Dicembre 2020
 

Numero 41
La Città
Numero 41

Anno 20
Gennaio 2016
 

Altre Notizie

ALFA ROMEO JANKOVITS
Laura Marchig ALFA ROMEO JANKOVITS Coproduzione TNC “Ivan Zajc” Fiume, Golden Show srl Impresa Sociale, Teatro Rossetti Stabile del Friuli Venezia Giulia, Associazione Culturale Tinaos Teatro di Capodistria Martedì, 7 settembre 2021 alle ore 20.00

Alfa Romeo JankovitsAlfa Romeo Jankovits

REGIA
Tommaso Tuzzoli

SCENOGRAFIE
Marta Crnobrnja

COREOGRAFIE
Mila Čuljak Kristina Paunovski

COSTUMI
Morana Petrovič

ASSISTENTE AULA SCENOGRAFIA
Kata Gugič

DISEGNO LUCI
Predrag Potočnjak

PROGETTISTA DEL SUONO
Marin Butorac

INTERPRETI
Bruno Nacinovich
Mirko Soldano
Andrea Tich
Ivna Bruck
Serena Ferraiuolo

Come spesso accade in teatro mi fu fatta leggere una prima stesura del testo e mi apparve subito lampante la forza di questa storia vera dei fratelli Jankovits che ha dell’incredibile.

Da un lato c’era il fervore, la vitalità e l’entusiasmo di una città, dall’altro le conseguenze tragiche derivanti dal secondo conflitto mondiale. Questi fattori mi hanno successivamente portato a interessarmi di quello che la città offriva in termini di innovazione e sempre di più fatto addentrare nelle vicende della famiglia Jankovits.

Il silenzio venutosi a creare intorno alle vicende dei fratelli Jankovits e di come la Storia avesse travolto le loro vite, sottraendo importanti affetti familiari fino alla paternità della loro creazione, ha smosso in me qualcosa di profondo. Qualcosa che lega la memoria delle storie passate mai raccontate, agli invisibili del nostro presente e alla necessità del raccontare di cui il teatro si nutre.

Tommaso Tuzzoli

 

Possono accedere allo spettacolo le persone che soddisfano il requisito GVT (G-guariti, V-vaccinati, T-testati)