languageswitcher

Contatti top

Sabato, 29 Aprile 2017 09:20
Via Župančič 39, 6000 Koper - Capodistria | tel: +386 (0)5 627 92 90 | fax: +386 (0)5 627 92 91

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Un cookie è un breve testo inviato al tuo browser da un sito web visitato. Consente al sito di memorizzare informazioni sulla tua visita, come la tua lingua preferita e altre impostazioni. Ciò può facilitare la tua visita successiva e aumentare l'utilità del sito a tuo favore. I cookie svolgono un ruolo importante. Senza di essi, l'utilizzo del Web sarebbe un'esperienza molto più frustrante.

I cookie vengono utilizzati per vari scopi. Li utilizziamo, ad esempio, per memorizzare le tue preferenze per SafeSearch, per rendere più pertinenti gli annunci che visualizzi, per contare il numero di visitatori che riceviamo su una pagina, per aiutarti a registrarti ai nostri servizi e per proteggere i tuoi dati.

Terzo Numero
INforma
Terzo Numero

Anno
Dicembre 2016
 

Numero 41
La Città
Numero 41

Anno 20
Gennaio 2016
 

Consiglio

La composizione del massimo organo della Comunità Autogestita della Nazionalità Italiana di Capodistria attualmente in carica è la seguente:

 

FULVIO RICHTER
 
Presidente
ALBERTO SCHERIANI
 
Vice - Presidente
MARCO APOLLONIO
 
Marco Apollonio è nato nel 1964 a Capodistria, dove risiede. Ha compiuto gli studi a Trieste. Nel 1990 è stato assunto come giornalista presso TV Koper-Capodistria.
Nel 1993 ha iniziato ad insegnare presso il Ginnasio Gian Rinaldo Carli di Capodistria, lo stesso anno esce per Firenze Atheneum il saggio "Breve antologia dello humour nero nella letteratura triestina del Novecento". L'anno seguente è stato assunto in pianta stabile dal Ginnasio come bibliotecario, mansione che svolge tuttora. Nel 1996 è uscita la raccolta di racconti "Corpi/Tijela" in un'edizione bilingue italiano - croata pubblicata dall’EDIT di Fiume insieme alla Durieux di Zagabria.
Nel 1998 una raccolta delle sue liriche è stata inserita nel numero speciale della Battana intitolato "Per molti versi", numero interamente dedicato alla poesia.
Nel 2000 è entrato a far parte dell'antologia poetica "Ragioni e canoni del corpo" pubblicata a Milano. Successivamente ha vinto per tre volte il secondo premio al concorso d'arte e cultura Istria Nobilissima ed ha pubblicato racconti ed articoli di critica per La Battana, le Primorske Novice, Annales, Revija 2000. E' inoltre autore delle prefazioni alle edizioni slovene di Teorema di Pier Paolo Pasolini, Ka di Roberto Calasso, Camere separate di Tondelli e di alcune voci dell'Enciclopedia istriana.
MARIA PIA CASAGRANDE
 
Maria Pia Casagrande è stata dal 1964 al 1966 impiegata presso la scuola elementare italiana di Isola in qualità di segretaria e successivamente di insegnante. Dal 1970 al 2003 ha lavorato in qualità di insegnante e caposcuola presso la sezione periferica di Crevatini della Scuola elementare Pier Paolo Vergerio il Vecchio di Capodistria. Dal febbraio 2004 è Presidente della Comunità degli Italiani di Crevatini. Attualmente è membro della Comunità Autogestita della Nazionalità Italiana di Capodistria.
In questo mandato del Consiglio Comunale del Comune Città di Capodistria ricopre la carica di membro della Commissione per gli affari sociali.
LUISA ANGELINI-LIČEN
 
Nata il 5 gennaio 1954 a Capodistria. Ha frequentato la scuola elementare e media di lingua italiana a Capodistria. Laureata nel 1978 presso l’Universita degli studi di Trieste, alla Facoltà di Scienze al corso di laurea in scienze naturali. Nel 1985, dopo aver sostenuto gli esami differenziali, ha avuto l’equipollenza della laurea dall’Università di Lubiana nel 1994 ha assolto il corso di istruzione pedagogica andragogica. Dall’anno scolastico 1978/79 fino al 31 agosto 1999 ha insegnato biologia e chimica al Ginnasio di Capodistria, fino al 1994 ha insegnato anche alla scuola elementare di Capodistria e per due anni pure alla scuola media di economia di Isola. Il 1° settembre 1999 viene nominata preside del Ginnasio Gian Rinaldo Carli Capodistria.
SANDRA VITOŠEVIĆ
 
Nata a Capodistria il 22 gennaio 1975, ha frequentato l'asilo, la scuola elementare e il ginnasio in lingua italiana di Capodistria. Ha proseguito gli studi all'Università di Trieste laureandosi in Lingue e Letterature straniere. Ha lavorato per tre anni come giornalista per il programma informativo in lingua italiana nel centro regionale Capodistria della RTV Slovenia. Dopo una parentesi di lavoro nel settore turistico all'estero dal 2005 è professoressa di ruolo alla Scuola elementare Pier Paolo Vergerio il Vecchio di Capodistria.
ROBERTA VINCOLETTO
 

Nata a Capodistria nel 1976. Dopo aver terminato la scuola elementare in lingua italiana, ha proseguito e portato a termine gli studi superiori presso il Ginnasio “Gian Rinaldo Carli” di Capodistria. Nel 2004 si è laureata in Storia (indirizzo storia moderna) presso la Facolta di Lettere e Filosofia a Trieste. Dopo alcune esperienze lavorative, tra cui nel campo dell’insegnamento, presso il Ginnasio “Gian Rinaldo Carli” di Capodistria e la Scuola elementare “Pier Paolo Vergerio il Vecchio” di Capodistria, nel 2005 è assunta dall’Unione Italiana con sede a Capodistria con il grado di consulente superiore per i progetti europei e per la realizzazione di eventi culturali e, dal 2006, ha ricoperto il ruolo di capo dell’Ufficio “Europa” dell’Unione Italiana.

Dall’ottobre 2010 lavora invece presso il Centro Italiano Carlo Combi di Capodistria nelle vesti di capo programma di questo ente della Comunità Nazionale Italiana. Dal 2000 è inoltre membro attivo del Consiglio della Comunità degli Italiani di Bertocchi e dal 2002 ad oggi, ricopre la carica di vicepresidente di questa associazione. In questa veste coordina le attività del settore culturale, organizzando programmi e promuovendo incontri e manifestazioni. Dal 2002 al 2006 è stata membro del Consiglio della Comunità Autogestita della Nazionalità italiana di Capodistria ed inoltre nello stesso periodo anche membro della Commissione per i rapporti regionali ed internazionali del Comune citta di Capodistria.

GIANFRANCO STANCICH
 
Sono nato a Fiume nel 1969 ho frequentato la scuola elementare a Capodistria e la scuola di musica dove dopo aver conseguito il diploma mi sono iscritto al Conservatorio di Musica Giuseppe Tartini di Trieste presso la classe del maestro Lino Urdan, dal 1992 insegno clarinetto e sassofono presso la scuola di musica di Capodistria e dal 2001 al 2010 ero responsabile della sezione periferica di Marezige-Maresego. Ho insegnato clarinetto e sassofono per tre anni pure presso la scuola di musica di Sesana, sia gli allievi della scuola di Capodistria che quelli di Sesana hanno conseguito in diversi concorsi nazionali che internazionali ottimi risultati. Faccio parte dell'orchestra a fiati di Maresego dove oltre a suonare sono vice direttore, collaboro con diverse orchestre del litorale e con quelle della vicina Italia (Banda cittadina di Muggia e di Trieste e con l'Associazione Bandistica Arcobaleno sempre di Trieste). Attualmente lavoro come educatore presso il Giardino d'infanzia "Delfino blu" di Capodistria.
DAMIAN FISCHER
 

Fino all'eta di 6 anni e vissuto a Trieste, dove è nato nel 1975, per stabilirsi poi a Capodistria dove ha frequentato la scuola elementare in lingua italiana e successivamente il Ginnasio Gian Rinaldo Carli. Nel 1996 è entrato a far parte dell'organico di TV Koper Capodistria come giornalista e nel 2002 come giornalista – operatore di ripresa e montaggio.

Ha partecipato due volte al concorso d'arte e cultura Istria Nobilissima: nel 2003 ha vinto il primo premio nella sezione Fotografia con un reportage sociale, mentre nel 2006 ha vinto, assieme al collega di Radio Capodistria Alberto Cernaz, il primo premio nella sezione Progetti televisivi, con il reportage “Voci di Dalmazia”, un viaggio in cinque puntate, di mezz'ora ciascuna, tra le Comunità degli Italiani della Dalmazia. Come fotografo ha collaborato con diverse istituzioni pubbliche e private ed ha partecipato a numerose pubblicazioni e mostre personali e collettive in Italia, Slovenia e Croazia.