languageswitcher

Contatti top

Lunedì, 25 Settembre 2017 20:31
Via Župančič 39, 6000 Koper - Capodistria | tel: +386 (0)5 627 92 90 | fax: +386 (0)5 627 92 91

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Un cookie è un breve testo inviato al tuo browser da un sito web visitato. Consente al sito di memorizzare informazioni sulla tua visita, come la tua lingua preferita e altre impostazioni. Ciò può facilitare la tua visita successiva e aumentare l'utilità del sito a tuo favore. I cookie svolgono un ruolo importante. Senza di essi, l'utilizzo del Web sarebbe un'esperienza molto più frustrante.

I cookie vengono utilizzati per vari scopi. Li utilizziamo, ad esempio, per memorizzare le tue preferenze per SafeSearch, per rendere più pertinenti gli annunci che visualizzi, per contare il numero di visitatori che riceviamo su una pagina, per aiutarti a registrarti ai nostri servizi e per proteggere i tuoi dati.

Terzo Numero
INforma
Terzo Numero

Anno
Dicembre 2016
 

Numero 41
La Città
Numero 41

Anno 20
Gennaio 2016
 

Altre Notizie

Consegna Premio CAN 2016
Con una sobria ma significativa cerimonia il Presidente della Comunità Autogestita della Nazionalità Italiana di Capodistria, Fulvio Richter, ha consegnato mercoledì 7 giugno 2017 il Premio CAN per l'anno 2016 a Liviana Primožič, per lunghi anni insegnate e quindi direttrice dell'Asilo d'infanzia “Delfino blu” di Capodistria.

 Premio CAN 2016Premio CAN 2016La piacevole serata, condotta con la consueta maestria da Martina Gamboz, è stata allietata dagli interventi musicali di Lean Klemenc e Tulio Furlanič. Presente fra le altre autorità anche la Console Generale d’Italia a Capodistria Iva Palmieri.

Furlanič, apprezzato musicista e cantautore della regione, ha offerto un assaggio dello spettacolo che si appresta a mettere in scena il giorno 13 giugno ed interamente dedicato alla musica italiana d’autore.

Il presidente Richter nel suo intervento ha messo in evidenza l’importanza che questo riconoscimento ha assunto in questi anni premiando coloro che si sono particolarmente distinti per il mantenimento e l’ulteriore crescita delle peculiarità della Comunità Nazionale Italiana nel comune di Capodistria.

Premio CAN 2016Premio CAN 2016Liviana Primožič - si legge fra l’altro nella motivazione del premio - ha saputo guardare verso questo futuro e compreso che le sue sfide devono per forza considerare l’educazione e l'istruzione quale bene più prezioso per la nostra collettività minoritaria. In particolare è stata attenta alla cura della lingua italiana portando all’attenzione delle Istituzioni preposte questo significativo servizio che interessa tutti noi ed è perciò un dovere inderogabile valorizzare gli asili e preparare i bambini per la scuola dell’obbligo. Con sensibilità e costanza ha sollecitato i genitori ad iscrivere i loro bambini nelle nostre scuole. Tutto ciò ha significato promuovere cultura, educazione e formazione nella nostra madre lingua, favorendo al contempo coesione sociale, capitale umano e occupazione, a beneficio dell'intera Comunità Nazionale Italiana. Le nostre Istituzioni prescolari hanno molti lati positivi da mostrare, e sono ricche di notevoli esperienze.  Un luogo di elaborazione e di trasmissione di importanti valori di convivenza in un territorio nazionalmente misto come il nostro. Un ambiente educativo dove i nostri bambini crescono con la guida appassionata dei loro insegnanti. Un luogo di confronto vivace, di partecipazione e di innovazione, che richiede costante impegno dell’intero personale pedagogico, il quale è chiamato a sostenere e favorire la crescita positiva dei nostri bambini.Premio CAN 2016Premio CAN 2016

Premio CAN 2016Premio CAN 2016La serata di consegna del premio ha offerto l’occasione al presidente Richter di illustrare brevemente gli interventi di restauro, che volgono ormai al termine, della facciata principale di Palazzo Gravisi-Buttorai. Il restauro ha interessato, dopo oltre due secoli, anche la lunetta in vetro multicolore legato a piombo che sovrasta la porta del balcone al Piano nobile del Palazzo. Si tratta di un intervento molto complesso e delicato che ha visto la sostituzione di alcuni pezzi di vetro colorato rotti o andati perduti e dell’intera intelaiatura in legno di acero. Completamente rifatta inoltre la legatura in piombo ed i rinforzi in acciaio che sostengono il manufatto. Il Premio CAN 2016Premio CAN 2016restauro della facciata ha visto inoltre la pulizia degli ornamenti, degli stemmi e del balcone in pietra, la ricostruzione di alcuni elementi gravemente danneggiati oltre al rifacimento delle malte ormai usurate. Di particolare importanza inoltre è stato l’infiltrazione effettuata alla base della facciata di materiali a base siliconica che impedirà in futuro all’umidità di risalita di danneggiare nuovamente malte, fregi e stucchi del Palazzo sia all’esterno che all’interno.