languageswitcher

Contatti top

Martedì, 16 Ottobre 2018 03:27
Via Župančič 39, 6000 Koper - Capodistria | tel: +386 (0)5 627 92 90 | fax: +386 (0)5 627 92 91

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Un cookie è un breve testo inviato al tuo browser da un sito web visitato. Consente al sito di memorizzare informazioni sulla tua visita, come la tua lingua preferita e altre impostazioni. Ciò può facilitare la tua visita successiva e aumentare l'utilità del sito a tuo favore. I cookie svolgono un ruolo importante. Senza di essi, l'utilizzo del Web sarebbe un'esperienza molto più frustrante.

I cookie vengono utilizzati per vari scopi. Li utilizziamo, ad esempio, per memorizzare le tue preferenze per SafeSearch, per rendere più pertinenti gli annunci che visualizzi, per contare il numero di visitatori che riceviamo su una pagina, per aiutarti a registrarti ai nostri servizi e per proteggere i tuoi dati.

Quarto Numero
INforma
Quarto Numero

Anno
Dicembre 2017
 

Numero 41
La Città
Numero 41

Anno 20
Gennaio 2016
 

Altre Notizie

Sindaco e vice-sindaco di San Ginesio a Capodistria
In visita, domenica 22 luglio 2018, a Capodistria il sindaco Giuliano Ciabocco ed il vice-sindaco Daris Belli del Comune di San Ginesio nelle Marche.

Ospiti San GinesioOspiti San GinesioIl vice-sindaco del Comune Città di Capodistria, Alberto Scheriani, accompagnato nell’occasione dal Presidente della Comunità Autogestita della Nazionalità Italiana, Fulvio Richter, ha ricevuto gli ospiti italiani presso Palazzo Pretorio, prestigiosa sede di rappresentanza della municipalità capodistriana. Con la semplice cerimonia si è in effetti avviato l’iter per la stipula di un gemellaggio fra il comune di Capodistria e quello marchigiano che vedrà la luce con ogni probabilità nel prossimo mese di maggio in occasione delle celebrazioni della festa comunale di Capodistria. L’incontro è stato organizzato inoltre perché Scheriani e Richter, causa impegni, non hanno potuto presenziare, sabato 21 luglio, alle celebrazioni per Santa Brigida a Crevatini organizzate dalla locale Comunità degli Italiani. San Ginesio è infatti tradizionalmente presente ai festeggiamenti da circa vent’anni. Nel corso del tradizionale scambio di doni Scheriani e Ciabocco hanno messo in risalto che la proposta di gemellaggio era partita già due anni fa, ma il disastroso terremoto che ha colpito anche il comune marchigiano aveva un po’ frenato l’iniziativa. “Non si possono dimenticare – ha detto Ciabocco – vent’anni di collaborazione. E’ un qualcosa che ti entra dentro e, passata l’emergenza, abbiamo ripreso il discorso per stipulare questo patto di amicizia”.

Ospiti San GinesioOspiti San GinesioIl vice-sindaco Scheriani ha da parte sua messo in evidenza che la municipalità capodistriana espleterà tutte le formalità per concretizzare l’iniziativa ed ha ricordato che gli ospiti marchigiani hanno potuto visitare il cantiere della costruenda nuova scuola italiana di Capodistria, le istituzioni della Comunità Italiana quali CAN comunale e costiera, Comunità degli Italiani, Radio e TV e Salotto del libro italiano.

Da ricordare infine che nel corso della breve cerimonia a Palazzo Pretorio Scheriani ha regalato agli ospiti italiani la confezione del vino e dell’olio del Sindaco. Il sindaco Ciabocco ha contraccambiato con un’opera rievocativa della cosiddetta “Battaglia della Fornarina” del 1377, fra gli abitanti di San Ginesio e quelli di Fermo. Grazie al coraggio di una giovane fornarina infatti, la città si salvò sconfiggendo gli assalitori fermani. Il Presidente della CAN Fulvio Richter Ospiti San GinesioOspiti San Ginesioha da parte sua donato una bella guida di Capodistria.