languageswitcher

Contatti top

Martedì, 16 Ottobre 2018 04:40
Via Župančič 39, 6000 Koper - Capodistria | tel: +386 (0)5 627 92 90 | fax: +386 (0)5 627 92 91

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Un cookie è un breve testo inviato al tuo browser da un sito web visitato. Consente al sito di memorizzare informazioni sulla tua visita, come la tua lingua preferita e altre impostazioni. Ciò può facilitare la tua visita successiva e aumentare l'utilità del sito a tuo favore. I cookie svolgono un ruolo importante. Senza di essi, l'utilizzo del Web sarebbe un'esperienza molto più frustrante.

I cookie vengono utilizzati per vari scopi. Li utilizziamo, ad esempio, per memorizzare le tue preferenze per SafeSearch, per rendere più pertinenti gli annunci che visualizzi, per contare il numero di visitatori che riceviamo su una pagina, per aiutarti a registrarti ai nostri servizi e per proteggere i tuoi dati.

Quarto Numero
INforma
Quarto Numero

Anno
Dicembre 2017
 

Numero 41
La Città
Numero 41

Anno 20
Gennaio 2016
 

Altre Notizie

Inaugurata la nuova scuola italiana a Capodistria
Con il tradizionale e simbolico taglio del nastro è stata inaugurata nel pomeriggio del 3 settembre 2018 la nuova sede distaccata dell’asilo “Delfino blu” e della scuola elementare “Pier Paolo Vergerio il Vecchio” nel centralissimo Piazzale Vergerio a Capodistria.

Inaugurazione nuova scuola italianaInaugurazione nuova scuola italianaNell'antico edificio gotico, Palazzo Sabini-Grisoni, trovano così posto due sezioni dell’asilo con relativi servizi e terrazze esterne e cinque classi della scuola completate da biblioteca, sala insegnanti ed altri servizi. Il tutto viene impreziosito da una moderna cucina e un refettorio al piano terra e da nuovo ascensore per il superamento delle barriere architettoniche.

All’inaugurazione sono intervenuti il Ministro per l’istruzione, la scienza e lo sport, Maja Makovec Brenčič, il sindaco di Capodistria Boris Popović, il deputato italiano al Parlamento sloveno, Felice Žiža, il presidente della Comunità Autogestita Costiera della Nazionalità Italiana, Alberto Scheriani ed il Presidente dell’Unione Italiana, Maurizio Tremul. Nel discorso inaugurale il sindaco Popović ha voluto mettere in risalto il valore che il Comune Città di Capodistria attribuisce da sempre all’educazione prescolare ed all’istruzione.

“Proprio l’educazione ed il sapere - ha detto il sindaco -  sono valori che permettono il progresso e la crescita individuale ed aprono quindi le porte ad un futuro migliore. Ed è proprio questo che desideriamo per i nostri figli e lo abbiamo dimostrato in questi anni con i numerosi investimenti in nuove scuole e asili ma anche con il rinnovo degli istituti esistenti”.

Inaugurazione nuova scuola italianaInaugurazione nuova scuola italianaIl comune di Capodistria dal 2003 ha investito infatti nel settore oltre 60 milioni di euro.

Discorsi sono stati quindi pronunciati dal preside della scuola Guido Križman e dalla direttrice dell’asilo Monica Bertok.

“Grazie al coinvolgimento delle autorità locali, dei fondatori e dello Stato, si è riusciti a trovare una soluzione alla situazione di stallo che perdurava da molti anni, per la quale spesso abbiamo lavorato in condizioni non ideali, data l’insufficienza di aule a disposizione, inoltre il Collegio dei Nobili, che vanta oltre 400 anni, dimostrandoli tutti, ha bisogno di importanti interventi di ristrutturazione” ha rilevato Križman. “Oggi non inauguriamo solo una nuova sede, che servirà a migliorare la qualità delle attività didattiche e la nostra offerta formativa - ha da parte sua detto la direttrice Bertok - ma offriamo anche nuove prospettive di crescita di tutta la Comunità Nazionale Italiana, che ha nella scuola uno dei cardini della propria attività del presente e del futuro”.
La soluzione, che unisce sotto lo stesso tetto i piccoli dell’asilo e le prime classi dell’elementare, va anche a rafforzare il legame all’interno del sistema scolastico CNI, facilitando il prosieguo del percorso formativo dei ragazzi.
“Noi attiveremo le due sezioni dei prescolari dai 4 ai 5 e tra i 5 e i 6 anni, il che ci permetterà di liberare dello spazio vitale nella sede centrale, dove abbiamo nuovamente un boom d’iscrizioni e quindi potremo adibire un’aula a un nuovo gruppo” ha concluso la Bertok.   

Ma la giornata del 3 settembre, primo giorno dell’anno scolastico 2018-2019 rimarrà nei ricordi anche per bambini e ragazzi di altri due istituti scolastici italiani,Inaugurazione nuova scuola italianaInaugurazione nuova scuola italiana quelli di Semedella e di Bertocchi. Il nuovo anno scolastico è iniziato infatti in ambienti profondamente rinnovati e migliorati da punto di vista funzionale ma soprattutto energetico. Così alla scuola di Semedella, grazie all’apporto finanziario anche dell’Unione Italiana, è stato ricostruito e isolato completamente il tetto, sanata la facciata, sostituiti gli infissi e rimessi completamente a nuovo i sanitari.
Nel corso dell’estate è stato portato a termine anche il sanamento energetico della scuola e dell’asilo italiani di Bertocchi. I lavori in questione hanno fatto scoprire anche grosse mancanze nell’impianto delle acque reflue che sono state eliminate grazie ad un ulteriore finanziamento da parte del comune di Capodistria. I lavori a questi due istituti scolastici sono costati complessivamente 720 mila euro, 165 dei quali sono stati assicurati dal Ministero per le infrastrutture.

Foto: La Voce del Popolo