11.9 C
Capodistria
mercoledì, 28 Febbraio, 2024
ItalianoSlovenščina

Consiglio

La composizione del massimo organo della Comunità Autogestita della Nazionalità Italiana di Capodistria attualmente in carica è la seguente:
ROBERTA VINCOLETTO

Presidente

 
DAMIAN FISCHER

Vice-Presidente

 
ALBERTO SCHERIANI

E’ nato a Capodistria il 12 luglio 1964 e vive a Crevatini. Dopo aver frequentato il ginnasio con lingua d’insegnamento italiana ha studiato all’Università degli studi di Trieste laureandosi in storia alla Facoltà di filosofia. A conclusione degli studi ha insegnato storia e geografia al Ginnasio “Antonio Sema” a Pirano ed alla scuola media “Pietro Coppo” di Isola. Dal mese di settembre del 1993 è preside della scuola media di Isola. Alberto Scheriani è membro del Consiglio professionale per l’istruzione della Repubblica di Slovenia. Attivo da decenni nell’ambito della Comunità Nazionale Italiana in Slovenia è stato presidente della Comunità degli Italiani di Crevatini, presidente della Comunità Autogestita della Nazionalità Italiana di Capodistria e nell’ultimo mandato anche presidente della Comunità Autogestita Costiera. Nel 1994 è stato eletto per la prima volta nel Consiglio comunale del Comune Città di Capodistria e dal marzo del 2000 è stato nominato vice-sindaco. Nel 2002 è stato rieletto nelle liste della Comunità Nazionale Italiana al Consiglio comunale ed il 19 dicembre, durante la seduta costitutiva, è stato confermato vice-sindaco non professionista. Anche nel 2006 è entrato a far parte del Consiglio comunale e rieletto vice-sindaco. Anche nell’ultima tornata elettorale amministrativa è stato rieletto consigliere della CAN, consigliere comunale e vice-sindaco. Fra i suoi compiti da segnalare la cooperazione internazionale con l’Italia. Scheriani è anche membro del Comitato direttivo del Forum dei sindaci delle città joniche-adriatiche.

MARCO APOLLONIO

Marco Apollonio nasce nel 1964 a Capodistria, dove risiede. Compie gli studi all’Università di Trieste e la ricerca di dottorato presso l’Università del Litorale di Capodistria. Nel 1990 viene assunto come giornalista presso Tv Koper-Capodistria. Nel 1993 inizia a insegnare presso il Ginnasio Gian Rinaldo Carli di Capodistria, lo stesso anno esce per Firenze Atheneum il saggio Breve antologia dello humour nero nella letteratura triestina del Novecento. L’anno seguente viene assunto in pianta stabile dal Ginnasio come bibliotecario, mansione che svolge tuttora. Nel 1996 esce la raccolta di racconti Corpi/Tijela in un’edizione bilingue italiano croata pubblicata dalla EDIT di Fiume insieme alla Durieux di Zagabria. Nel 1998 una raccolta delle sue liriche viene inserita nel numero speciale della Battana intitolato Per molti versi, numero interamente dedicato alla poesia. Nel 2000 entra a far parte dell’antologia poetica Ragioni e canoni del corpo pubblicata a Milano. Successivamente vince per cinque volte il secondo premio al concorso d’arte e cultura Istria Nobilissima e pubblica racconti e articoli di critica per La battana, le Primorske novice, Annales, Revija 2000. Nel 2009 viene pubblicato, sempre dalla EDIT, il libro, L’altra parte del cielo. È inoltre autore delle prefazioni alle edizioni slovene di Teorema e Petrolio di Pier Paolo Pasolini, Ka di Roberto Calasso, Camere separate di Tondelli, Seminario sulla gioventù di Aldo Busi, Crinale estremo di Nelida Milani e di alcune voci dell’Enciclopedia istriana. Nel 2014 un suo racconto viene pubblicato nell’antologia Di lingua in lingua che raccoglie le opere di scrittori che vivono in Slovenia e che scrivono in una lingua diversa da quella slovena. Nel 2016 esce il libro Majhni brodolomi pred svitanjem (Piccoli naufragi nelle ore che precedono l’alba), si tratta di una silloge di racconti scelti, già pubblicati in altri libri o riviste e ora, per la prima volta tradotti in sloveno. Nel 2022 viene pubblicato il suo ultimo libro Ljubavne priče i druge zablude (Storie d’amore e altri equivoci) che esce in lingua serba.

 
NOEMI STANCICH

Noemi Stancich è nata a Capodistria il 27 gennaio 1990. Ha frequentato l’asilo Giardino d’Infanzia Delfino Blu a Bertocchi, la scuola elementare Pier Paolo Vergerio il Vecchio e il Ginnasio Gian Rinaldo Carli a Capodistria. Attualmente è iscritta alla Facoltà di Studi Umanistici – Corso di laurea in Italianistica presso l’Università del Litorale.
La sua esperienza lavorativa è legata alla danza, una passione questa che l’ha indotta ad organizzare numerosi eventi e laboratori di ballo. L’amore per questa disciplina l’ha portata a svolgere l’attività non solo come praticante, ma anche come insegnate. Dopo aver collaborato con varie scuole di ballo del litorale, ora insegna danza presso la Scuola Elementare Pier Paolo Vergerio il Vecchio.
 
SANDRA VITOŠEVIČ

Nata a Capodistria il 22 gennaio 1975, ha frequentato l’asilo, la scuola elementare e il ginnasio in lingua italiana di Capodistria. Ha proseguito gli studi all’Università di Trieste laureandosi in Lingue e Letterature straniere. Ha lavorato per tre anni come giornalista per il programma informativo in lingua italiana nel centro regionale Capodistria della RTV Slovenia. Dopo una parentesi di lavoro nel settore turistico all’estero dal 2005 è professoressa di ruolo alla Scuola elementare Pier Paolo Vergerio il Vecchio di Capodistria.

 

FULVIO RICHTER
Nato a Merischie (Buie) il 25 gennaio 1950, dopo aver terminato la scuola elementare con lingua d’insegnamento italiana ha frequentato, a Isola, la scuola professionale, ramo metalmeccanico. Nel 1969 ha trovato impiego presso l’istituto della fabbrica di motori e ciclomotori Tomos di Capodistria. Ha contemporaneamente continuato gli studi conseguendo dapprima il diploma alla scuola tecnica e quindi il primo grado universitario. Dal 1979 è stato impiegato presso la scuola media professionale “Pietro Coppo” di Isola, presso la quale continua a prestare la propria opera anche dopo il pensionamento. Sposato con due figli, vive a Giusterna, popoloso rione di Capodistria dove è particolarmente attivo anche a livello politico. E’ infatti consigliere da ben sette mandati della Comunità Locale. E’ impegnato anche negli altri enti del Gruppo Nazionale Italiano. E’ stato consigliere dell’Assemblea di Unione Italiana, presidente dell’ASCI, l’Associazione Sportiva della Comunità Italiana di Capodistria, presidente dell’Associazione dei genitori per gli istituti scolastici e svolge numerose attività presso la Comunità degli Italiani “Santorio Santorio” di Capodistria. Rieletto consigliere della CAN alle elezioni del 5 ottobre 2014, è stato riconfermato alla carica di presidente nella seduta costitutiva del 16 ottobre 2014.
GIANFRANCO STANCICH

Sono nato a Fiume nel 1969 ho frequentato la scuola elementare a Capodistria e la scuola di musica dove dopo aver conseguito il diploma mi sono iscritto al Conservatorio di Musica Giuseppe Tartini di Trieste presso la classe del maestro Lino Urdan, dal 1992 al 2011 ho insegnato clarinetto e sassofono presso la scuola di musica di Capodistria, dal 2001 al 2010 ero responsabile della sezione periferica di Marezige-Maresego. Ho insegnato clarinetto e sassofono per tre anni pure presso la scuola di musica di Sesana, sia gli allievi della scuola di Capodistria che quelli di Sesana hanno conseguito in diversi concorsi nazionali che internazionali ottimi risultati. Faccio parte dell’orchestra a fiati di Maresego da più di trentanni, oltre a suonare ero per lungo tempo vice direttore, collaboro con diverse orchestre del litorale e con quelle della vicina Italia (Banda cittadina di Muggia e di Trieste e con l’Associazione Bandistica Arcobaleno sempre di Trieste). Attualmente lavoro alla scuola media Pietro Coppo di Isola.

ONDINA GREGORICH DIABATÉ
Nata a Capodistria il 27 dicembre 1952, ha frequentato le istituzioni scolastiche di lingua italiana, la Scuola elementare italiana di Capodistria prima, e successivamente il Ginnasio italiano, oggi Ginnasio Gian Rinaldo Carli. Dopo la conclusione degli studi di scuola media superiore si iscrive e termina con successo il percorso formativo intrapreso presso l’Università degli studi di Lubiana, alla Facoltà di Lettere e Filosofia, conseguendo la laurea in Lingua e letteratura inglese e italiana. Nel 1977 trova impiego presso la Scuola professionale di Isola, oggi Scuola Media Pietro Coppo, in qualità di Professoressa di lingua italiana e successivamente inglese. Dopo 37 anni di servizio prestato presso la scuola media isolana, va in pensione nel gennaio del 2014. Socialmente e politicamente attiva sin dalla fine degli anni ’80, è stata consigliere dell’Assemblea dell’Unione Italiana e consigliere della CAN capodistriana. Ha ricoperto per molti anni e ricopre tuttora la carica di consigliere nonché Vicepresidente della CI “Santorio Santorio” di Capodistria, nell’ambito della quale si è occupata ed interessata del campo sia culturale sia sociale. Ad oggi è consigliere del Comune Città di Capodistria eletta quale rappresentante della CNI e continua ad essere socia dell’Associazione POEM di Capodistria e membro del consiglio pastorale della parrocchia di Capodistria. Dal 1994 è catechista presso la parrocchia di Capodistria, ove insegna catechismo in lingua italiana.

Articoli recenti

Archivio

Accessibility