11.1 C
Capodistria
giovedì, 8 Dicembre, 2022
ItalianoSlovenščina
HomecrevatiniPresentato a Crevatini il progetto di massima dell'asilo e della scuola

Presentato a Crevatini il progetto di massima dell’asilo e della scuola

Presentato, martedì 18 ottobre 2022, presso la Comunità degli Italiani di Crevatini il progetto di massima per la costruzione del nuovo asilo e dell’ampliamento della scuola italiani di Crevatini. La bozza del progetto è stata preparata dalla Comunità Autogestita della Nazionalità Italiana di Capodistria ed è stata avallata dai vertici del Comune Città di Capodistria.

Fulvio Richter illustra il progetto

A presentare il documento è stato il Presidente della CAN di Capodistria, Fulvio Richter, ovvero colui, come è stato ribadito nel corso della serata, che ha i meriti maggiori per aver saputo con coerenza e perseveranza, smuovere le acque, trovare i mezzi per preparare il documento presentato stasera e convincere i vertici comunali ad accettare in toto la bozza in questione. A mettere in risalto tali meriti è stato il presidente della CAN Costiera, Alberto Scheriani, presente alla serata. Un pubblico numeroso ed attento ha seguito la presentazione e diversi sono stati  i suggerimenti e le proposte che verranno ora girate al progettista incaricato di stendere il progetto esecutivo. “La strada imboccata è quella giusta – ha detto Richter nell’occasione – ma non è certamente una strada in discesa. Ci sono ancora molti ostacoli da superare prima di giungere al risultato auspicato”.

Alberto Scheriani

Per inciso va detto infatti che le condizioni in cui opera l’asilo di Crevatini sono estremamente precarie. Spazi insufficienti e umidità costringono il personale ad impegnarsi oltremisura per rendere la permanenza e le attività dei piccoli frequentatori, accettabili. L’asilo inoltre opera lontano dall’istituzione scolastica. Con il nuovo progetto, scuola e asilo verrebbero a trovarsi sotto allo stesso tetto con innegabili vantaggi per bambini e alunni. La scuola, va detto inoltre, è stata edificata quando il sistema scolastico prevedeva otto classi elementari. Oggi le classi sono nove e quindi per far spazio all’aula aggiuntiva sono stati sacrificati altri ambienti di servizio. Il progetto presentato quest’oggi porterà al superamento da tale situazione e prevede inoltre l’edificazione di una palestra che sarà a disposizione sia della scuola che dell’asilo.   

Il pubblico presente alla serata

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Ricevi le notifiche sulla tua email

Registra la tua email per ricevere le notifiche sui nuovi contenuti del sito della CAN di Capodistria.

Articoli recenti

Commenti recenti

Archivio