17.6 C
Capodistria
sabato, 2 Dicembre, 2023
ItalianoSlovenščina
HomeAttualità“Per ogni domani di cristallo” di Isabella Flego

“Per ogni domani di cristallo” di Isabella Flego

Un salone del Piano Nobile di Palazzo Gravisi Buttorai gremito in ogni ordine di posti, ha tributato il giusto omaggio a Isabella Flego che, venerdì 21 aprile 2023, ha presentato la sua ultima fatica letteraria, la raccolta lirica “Per ogni domani di cristallo” edita dalla Comunità Autogestita della Nazionalità Italiana di Capodistria.

Nuovo libro Isabella Flego

Figura di spicco della Comunità Nazionale Italiana, Isabella Flego, è da sempre impegnata nel mondo del sociale e della politica, poetessa, scrittrice, ricercatrice ma anche insegnante ed educatrice nonché madre e moglie, come ama sovente definirsi sia in pubblico che nel privato.

Quest’ultima opera è caratterizzata da “una scrittura limpida e tersa in cui si alternano motivi affettivi autobiografici, intimistici, una grande corrispondenza tra personaggi e luoghi, tra stati d’animo e la sua terra istriana. È un’identità plurima, presente in molti scrittori di frontiera, una voce che ha acquistato una sua specificità semplice, genuina e autentica” ha avuto modo di affermare la critica letteraria e storica della letteratura, Irene Visintini presentando il volume.

Nuovo libro Isabella Flego

Isabella Flego, interloquendo con il presidente della Comunità degli Italiani “Santorio Santorio” di Capodistria, Mario Steffè, ha sottolineato che quest’opera è uno specchio nel quale si riflette la sua essenza; “Dietro l’immagine riflessa c’è tanto altro: la mia esperienza, le mie emozioni e i miei pensieri – ha voluto sottolineare – sono scampoli di vita che passano attraverso la mia razionalità e la grande forza che hanno la memoria e il passato. Arrivati a una certa età, il passato fin troppe volte chiede udienza bussando alle porte, nonostante abbia una vita tranquilla nell’ambito degli affetti famigliari”.

Anche in quest’opera non poteva mancare il riferimento alla natia Arsia ed alla miniera che ha segnato profondamente la sua esistenza in primo luogo per il tramite del padre minatore.

Elvis Šahbaz

Numerose infine le personalità intervenute alla presentazione fra le quali il Deputato al Parlamento sloveno, Felice Žiža, la Presidente della CAN di Capodistria Roberta Vincoletto, Tullio Vorano già direttore del Museo di Albona e Rinaldo Rakovac studioso e profondo conoscitore di Arsia e della miniera.

Ad impreziosire la serata sono stati i sognanti inserti musicali eseguiti alla chitarra da Elvis Šahbaz, espressamente voluto dall’autrice.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Articoli recenti

Archivio

Accessibility