11.1 C
Capodistria
giovedì, 8 Dicembre, 2022
ItalianoSlovenščina
Homeprimo pianoSolennemente firmato il Contratto di acquisto di Palazzo Tarsia

Solennemente firmato il Contratto di acquisto di Palazzo Tarsia

Si è svolta mercoledì 5 ottobre 2022 la cerimonia solenne della firma del contratto di compravendita di Palazzo Tarsia fra la Comunità Autogestita Costiera della Nazionalità Italiana e la Casa giornalistico-editoriale “Primorske Novice” rappresentate rispettivamente dal Presidente, Alberto Scheriani, e dal direttore, Janez Pavčnik.

La firma del Contratto

Numerosissimi gli ospiti fra i quali vanno annoverati il Deputato alla Camera di Stato On. Felice Žiža, l’Ambasciatore d’Italia a Lubiana, Carlo Campanile, il Console generale d’Italia a Capodistria, Giovanni Coviello ed il direttore dell’Ufficio per le nazionalità del Governo della Slovenia, Stane Baluh.

Nel suo breve intervento il Presidente Scheriani ha espresso tutta la sua soddisfazione per l’evento ricordando l’importanza che la nuova sede viene ad assumere per la Comunità Nazionale Italiana. In essa troveranno posto infatti numerose organizzazioni che oggi sono costrette all’esborso di notevoli somme per far fronte agli affitti e fra queste anche l’Ufficio del deputato italiano a Lubiana. Palazzo Tarsia, ha detto fra l’altro Scheriani riceverà nuova linfa vitale ed una nuova valorizzazione anche perché sarà aperto al pubblico che potrà frequentarlo liberamente. In una delle sale del vetusto edificio verrà inoltre allestita una mostra dedicata al più illustre rappresentante della famiglia, Antonio Tarsia, organista e compositore che qui visse ed operò a cavallo fra il ‘600 ed il ‘700.

L’intervento dell’On. Felice Žiža

Il direttore delle “Primorske Novice” Janez Pavčnik ha espresso soddisfazione in quanto il Palazzo sarà ulteriormente valorizzato da nuovi e importanti contenuti. Pavčnik ha auspicato inoltre una maggiore collaborazione fra la sua casa giornalistico-editoriale, che non si sposterà comunque da Capodistria, e le istituzioni della Comunità Nazionale Italiana.

Foto di gruppo degli illustri ospiti

L’intervento conclusivo è stato quello dell’On. Felice Žiža che ha ripercorso il lungo ed a momenti travagliato, percorso per giungere alla giornata odierna. Žiža ha simpaticamente ringraziato il Consolato Italiano a Capodistria che qualche anno addietro era interessato all’acquisto di Palazzo Tarsia, ma la trattativa non aveva portato a risultati concreti. Grazie alla loro rinuncia – ha detto l’On. Žiža – fra un paio di mesi potremo entrare in possesso di una delle perle del centro storico di Capodistria.

Le “Primorske Novice” si trasferiranno infatti alla fine di dicembre o all’inizio di gennaio.  

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Ricevi le notifiche sulla tua email

Registra la tua email per ricevere le notifiche sui nuovi contenuti del sito della CAN di Capodistria.

Articoli recenti

Commenti recenti

Archivio